ALLUVIONE DI MESSINA: Il coraggio della Solidarietà

Ancora una volta si apre su Messina uno scenario, a dir poco, disastroso e tremendo: l’immane alluvione. La città dello stretto che, nel corso del tempo, è stata ripetutamente violentata da innumerevoli catastrofi naturali, adesso è in ginocchio per quel che sembrerebbe, a prima vista, niente altro che l’implacabile forza di una “Natura Matrigna”. C’è da dire che, forse, non è solamente così, e che forse, quanto è accaduto è da leggersi, escludendo a priori, qualsivoglia credo fatalistico. Di certo, in questo momento di grande smarrimento e difficoltà, questa popolazione messinese ha bisogno veramente di tanto. Ascoltiamo quindi decisamente quel sentimento di solidarietà che alberga in tutti noi. Sarà un atto di forza e di coraggio, un gesto testimone per la dignità umana. Adesso, più che mai, bisogna esser lontani da qualsiasi sterile polemica, poiché, a mio avviso, preme su ogni cosa l’urgenza per questa gente tanto sfortunata. Aiutiamo quindi e senza indugio, la popolazione alluvionata. Soltanto adoperandoci coralmente a questo soccorso, staremo tutti meglio. I centri più colpiti sono stati Scaletta Marina e Guidomandri Superiore nel comune di Scaletta Zanclea e diverse località del comune di Messina: Giampilieri Superiore, Giampilieri Marina, Altolia, Molino, Santo Stefano di Briga, Briga Superiore e Pezzolo. Ci sono stati danni anche nel comune di Itala.

Il Comune di Messina ha istituito il seguente conto corrente postale:

C.c.p. n. 14063986, intestato a:

Comune di Messina – Servizio Tesoreria

Causale: “pro-alluvionati”Il Comune di Scaletta Zanclea ha aperto un conto corrente bancario presso la Banca Popolare di Ragusa intestato a:

Comune Scaletta Zanclea

Codice IBAN: IT15K0503682730CC0601600586

Causale: “Pro alluvione Scaletta Zanclea”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.