Robi il primo robot fai da te

robi-deagostini-robotSi chiama confidenzialmente Robi, il primo robot “da compagnia” per famiglie: lo lancia la De Agostini dopo il successo avuto in Giappone, Paese dove è nato e che gli ha dato le fattezze (testa e occhi sproporzionatamente grandi) proprie della cultura “pop” nipponica.

”Nella progettazione ho cercato di concentrarmi sulla comunicazione e sulle emozioni – afferma il suo creatore, Tomotaka Takahashi, dell’università di Kyoto – e credo che sarà il capostipite dei robot del futuro”.

Alto 34 centimetri e pesante un chilogrammo, ha la voce di un bambino, interagisce con qualche decina di frasi chiave, cammina e balla non troppo meccanicamente al ritmo di musica, che auto diffonde. La casa editrice prevede di venderlo, sia in edicola sia online, in fascicoli contenenti i diversi pezzi al costo finale di 1.400 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.