Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi

tartufo biancoSi svolgerà il 9 e 10 e il 16 e 17 Novembre la 28esima Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi, organizzata dal Comune di San Giovanni d’Asso, in collaborazione con l’Associazione Tartufai Senesi.

La manifestazione, che permetterà di conoscere da vicino il tuber magnatum pico, è stata presentata questa mattina a Roma, alla presenza del Sindaco di San Giovanni d’Asso Michele Boscagli, la Presidente del Consorzio DOC Orcia Donatella Cinelli Colombini e Sergio Pinarello dell’Associazione Tartufai Senesi.

“Anche per la ventottesima edizione – ha spiegato il Sindaco di San Giovanni d’Asso Michele Boscagli – si conferma la formula che vede il Diamante Bianco delle Crete Senesi al centro della scena, con una serie di iniziative a carattere gastronomico ma anche culturale a fare da scenografia a questi due fine settimana all’insegna del gusto.

Torna il Bussino del Gusto per condurre i visitatori in un tour alla scoperta dei sapori tipici del territorio direttamente nelle aziende, le visite al Museo del Tartufo unico in Italia, le degustazioni gratuite in abbinamento con distillati, gelato artigianale, caffè e cioccolato, i menu’ a tema nei ristoranti del territorio, le apericene nelle strade del borgo, la musica e gli spettacoli degli artisti di strada, il Treno Natura da Siena e Grosseto e soprattutto la “cerca” nell’area tartufigena del Mabbione con l’Associazione Tartufai Senesi”.

E se la stagione della raccolta prosegue come è iniziata ci sarà di che divertirsi: “Sulla base degli esiti della prima fase di cerca iniziata il 10 settembre, quella in corso si prospetta un’annata molto interessante per il Tartufo Bianco delle Crete Senesi – ha precisato Sergio Pinarello dell’Associazione Tartufai Senesi – sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo.

Lo scorso anno la scarsa quantità di tartufi rinvenuti aveva fatto lievitare i prezzi fino a 5000 euro al kg, mentre quest’anno la raccolta piu’ abbondante dovrebbe permettere di contenere anche le quotazioni. Trattandosi di un prodotto naturale il suo destino e’ legato al clima: se si manterra’ regolare con la giusta combinazione di piogge e sole allora l’annata sarà ottima”.

Tartufo in primo piano quindi, ma con un piccolo focus su un’altra eccellenza del territorio, i vini della DOC Orcia, protagonisti di degustazioni in abbinamento ai pecorini senesi – nell’ambito del “Premio Sapori Senesi – XVI edizione” organizzato con il contributo del Consorzio Agrario Provinciale di Siena – ma soprattutto della performance di sabato 9 novembre della Chef Katia Maccari del ristorante stellato Michelin Il Patriarca a Chiusi (SI), che preparera’ in diretta un piatto a base di Tartufo Bianco delle Crete Senesi in abbinamento proprio ai vini della DOC Orcia.

“E’ nel contesto di artigianalità e forte radicamento del territorio di riferimento della DOC Orcia costituito da 13 comuni tra cui anche San Giovanni d’Asso – ha spiegato la Presidente del Consorzio Orcia DOC Donatella Cinelli Colombini – che nasce il progetto “Orcia il vino più bello del mondo”, con l’obiettivo di trasformare i turisti presenti nel territorio in consumatori ed estimatori attraverso percorsi di “Trekking del Vino”, che in questo caso si coniugano con altre eccellenze del territorio quali tartufo e olio extravergine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.