Campagna per salvare ultime zebre grey

Una campagna internazionale per salvare le zebre di Grevy, una specie meno conosciuta che vive tra il Kenya e l’Etiopia, in via d’estinzione.

La sta promuovendo l’Organizzazione Grevy’s Zebra Trust che fa parte della Rete per la Conservazione della Fauna Selvatica – Wildlife Conservation Network – e che ha messo in campo una serie di iniziative per tentare di salvaguardare le ultime 2.500 zebre di Grey ancora in vita. Nel 1970 la popolazione mondiale di questa specie di zebra contava circa 15.000 esemplari, ma nel giro di tre decenni si è verificato un declino pari all’80%.

Sono i numeri resi noti da Peter Lalampaa, coordinatore regionale del Grevy Zebra Trust, nel corso del Wildlife Conservation Network Expo tenutosi a San Francisco e riportati dal giornale Tree Hugger. Tra le cause di questo disastro ci sono la caccia e la distruzione da parte dell’uomo dell’habitat naturale degli animali, ma anche i lunghi periodi di siccicità che si sono verificati periodicamente negli ultimi anni.

Lalampa ha sottolineato anche l’importanza delle zebre per i popoli indigeni del Kenya e dell’Etiopia, in quanto rappresentano un importante indicatore di fonti d’acqua in queste zone aride. Ma proprio la necessità di trovare luoghi in cui dissetarsi e zone di pascolo, costringe le zebre a viaggiare per migliaia di chilometri. Per evitare queste migrazione, spesso fatali soprattutto per i cuccioli, l’Organizzazione in accordo con i popoli del luogo, ha posizionato grosse balle di fieno all’esterno delle abitazioni e in prossimità di fonti d’acqua in attesa di individuare soluzioni permanenti.

Fonte: Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.