Un diavolo di sabbia fotografato su Marte

Una splendida immagine di un ‘diavolo’ di sabbia ripresa dalla superficie del pianeta rosso è stata catturata dagli strumenti della sonda Mro (Mars Reconnaissance Orbiter), della Nasa. Si tratta di una sorta di tornado di sabbia alto circa 800 metri, fotografato il 16 febbraio nella cosiddetta Pianura Amazzonica marziana (Amazonis Planitia).

L’immagine scattata dallo strumento HiRISE (High Resolution Imaging Science Experiment) mostra dall’alto una colonna di polvere alta circa 800 metri e larga 30, che si conclude in un delicato pennacchio. Questo tipo di fenomeno viene detto ‘diavolo di polvere’’ ed è comune anche nei luoghi particolarmente aridi del nostro pianeta. Fenomeni del genere sono stati registrati anche in Italia e, a differenza delle classiche trombe d’aria o tornado, non sono legati a fattori temporaleschi ma indotti dal surriscaldamento del terreno secco. Nelle giuste condizioni l’aria riscaldata in prossimità della superficie aumenta rapidamente e, attraverso una piccola sacca d’aria più fredda sopra di essa, può innescarsi una rotazione che dà vita al fenomeno.


Diavoli di sabbia su Marte sono stati gia’ individuati e fotografati da missioni precedenti e sono passati molto vicini ai rover robotizzati che hanno esplorato la superficie marziana. E’ probabile che proprio uno di questi diavoli di sabbia abbia pulito nel 2005 gli accumuli di sabbia dai pannelli solari di alimentazione di Spirit, uno dei due rover gemelli della Nasa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.