Un bicchiere di vino rosso per combattere obesità

Una regola per dimagrire? Allentare la tensione e, muniti di cavatappi, stappare una bottiglia di vino rosso.

Questo e’ quanto dimostra una ricerca della Purdue University, nello stato americano dell’Indiana.

Secondo gli esperti nel vino rosso ci sarebbe una sostanza che permette di controllare l’obesita’: e’ il picetannolo, che ritarda la generazione di giovani cellule di grasso impedendo loro di maturare.

Si pensa che questo possa anche proteggere il corpo da patologie cardiache e neurodegenerative, così come il cancro.

“Il picetannolo altera i tempi di espressioni geniche, le funzioni del gene e l’azione dell’insulina durante adipogenesi, cioe’ il processo in cui i giovani cellule adipose diventano cellule adipose mature- ha spiegato il professor Kee-Hong Kim, che ha guidato la ricerca- lo stiamo testando sull’obesita’ animale per vedere se ha le stesse funzioni benefiche”.

Il composto e’ simile nella struttura al resveratrolo, che si trova anche in uva, mirtilli e frutti della passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.