Stop aranciate senza arance

Dopo lo scandalo della commercializzazione delle cosiddette ‘aranciate senza arance’, il Pd presenta una proposta di legge alla Camera per far passare dal 12 al 20 per cento la percentuale minima di succo nelle bevande analcoliche a base di frutta.

La proposta di legge, firmata da Nicodemo Oliverio, e’ stata incardinata oggi in commissione Agricoltura della Camera. ”Grazie a questo intervento, che innalza la percentuale di succo di frutta presente nelle bevande analcoliche a base di frutta (diverse dai succhi di frutta e dai nettari di frutta, che contengono invece, rispettivamente, il 100 per cento e una percentuale che va dal 25 per cento al 55 per cento di frutta) si produrranno delle ricadute positive in termini di tutela della salute dei consumatori, di innalzamento della qualita’ delle bibite prodotte e di vantaggi economici per i produttori di frutta”, spiega il capogruppo del Pd in commissione Agricoltura.

”Visto l’ampio consenso riscontrato attorno a questa proposta da parte di tutti i gruppi parlamentari – aggiunge il parlamentare – auspichiamo che la Camera possa approvarla rapidamente e in modo largamente condiviso. Noi lavoreremo per ricercare l’unanimità’ attorno a questa proposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.