Speciali vernici trasformano superfici in batteria

Qualsiasi superficie può trasformarsi in una batteria al litio ricaricabile e perfettamente funzionante grazie alle speciali vernici messe a punto dai ricercatori della Rice University a Houston, in Texas, e presentate sulla rivista Scientific Reports.

Le batterie da dipingere possono essere spruzzate su qualsiasi superficie con un semplice aerografo e sono costituite da cinque strati di vernici che corrispondono ai componenti fondamentali della batteria, cioè due collettori di corrente, un catodo, un anodo e un separatore polimerico nel mezzo. Dopo ore di lavoro per mettere a punto il giusto mix di ingredienti per queste vernici, i ricercatori hanno testato la loro capacità di aderire ai vari substrati applicandole sulle piastrelle di ceramica, sul vetro, sull’acciaio e perfino sul vetro curvo di un boccale di birra.

Nel primo esperimento i ricercatori sono riusciti a collegare in parallelo nove batterie dipinte su altrettante piastrelle di ceramica. Una di queste è stata ricoperta con una cella solare che prendeva l’energia emessa da una luce bianca accesa in laboratorio. Una volta caricate, le batterie sono riuscite ad alimentare per sei ore i led che componevano la parola ‘rice’, fornendo energia pari a 2,4 volt.

Secondo le valutazioni dei ricercatori, le batterie ‘dipinte a mano’ hanno una capacità costante, che ha dimostrato solo un lieve calo dopo ben 60 cicli di carica-scarica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.