Mozzarella di Bufala: Consorzio, non confondere artigianale da sfuso

Attenzione a non confondere il prodotto artigianale da quello sfuso. E’ il consiglio ai consumatori del direttore del Consorzio di tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop Lucisano, nella tappa romana di presentazione della manifestazione ‘Le strade della mozzarella’, che si terra’ a Paestum dal 7 al 9 maggio. Ufficialmente, per le Asl, la mozzarella puo’ durare, ha spiegato, fino a 40 giorni, ma quella artigianale, filata a mano, ha al massimo una settimana di vita, mentre quella trattata meccanicamente fino a 15 giorni.

Tuttavia, ha sottolineato Lucisano, il prodotto fresco ”prima viene consumato meglio e’. Anzi nelle prime 12 ore si caratterizza per bella elasticita’ e resistenza al taglio.

Caratteristiche che impegnano la bocca e appagano. Se e’ mozzarella Dop – ha aggiunto il direttore del Consorzio – e’ fatta al 100% con latte fresco di bufala, che costa peraltro 4 volte quello vaccino. Si tratta di un latte proteico (4%), grasso (7%), che non subisce pastorizzazione nelle produzioni artigianali, e percio’ ha un gusto pieno, ‘pannoso’. Ciascun caseificio inoltre utilizza siero naturale del giorno prima, requisito che perpetua il legame col territorio e con la tradizione del casaro. E rende questa produzione unica, al punto che la Francia, nonostante la sua grande tradizione casearia, e’ il primo importatore di mozzarella di bufala campana Dop”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.