Il più antico antenato dei viventi

Collodictyon ritrovato nelle acque di un lago norvegese

Non appartiene a nessuno dei regni della vita conosciuti e vive soltanto in un piccolo lago della Norvegia.

Si chiama Collodictyon il più antico ‘parente’ dei viventi potrebbe essersi ‘separato’ dalle altre forme di vita conosciute un miliardo di anni fa. La scoperta è stata resa nota direttamente dai ricercatori dell’università di Oslo, che ne hanno analizzato la sequenza genetica.

“In questo lago abbiamo individuato un ramo sconosciuto dell’albero della vita’’, ha spiegato Kamran Shalchian-Tabrizi, responsabile del gruppo di ricerca dell’università norvegese. ‘’E’ una forma di vita unica”, ha aggiunto. Tanto che per il microrganismo individuato nei fanghi di un piccolo lago a 30 chilometri da Oslo e’ stato individuato in un nuovo regno biologico definito Collodictyon.

Questa sconosciuta forma di vita era stata individuata circa 150 anni fa, ma solo le recenti analisi genetiche hanno reso possibile evidenziarne le peculiarità. Si tratta di un organismo unicellulare (dimensioni tra i 30 e 50 milionesimi di metro) in grado di muoversi grazie a quattro flagelli: una soluzione unica nel mondo degli unicellulari. Come tutti gli eucarioti (il grande ordine a cui appartengono tutti i regni conosciuti), il Collodictyon presenta ha membrana nucleare, ma la sua sequenza genetica non trova riscontri in nessuna specie conosciuta.

Secondo gli stessi ricercatori il Collodictyon avrebbe seguito un percorso evolutivo autonomo circa un miliardo di anni fa. Un fatto, questo, che lo renderebbe una sorta di ‘laboratorio’ vivente unico per guardare nel passato e comprendere i meccanismi evolutivi e le condizioni della Terra primordiale.

Fonte: Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.