Frutta e verdura causa caldo aumento consumi

Volano i consumi di frutta e verdura fresca per via del caldo africano con temperature fisse sui 35-40 nell’ultima settimana. Un aumento medio della domanda del 5 per cento, con picchi del 20 per cento nelle località di mare, nei grandi centri turistici e nelle città d’arte. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori. Ma il gran caldo, ovviamente – aggiunge la Cia -, ha anche contribuito a far salire l’utilizzo di acqua potabile nei grandi centri urbani.

Nella settimana che si sta concludendo – conclude l’organizzazione agricola – si sono consumati in media tra i 20 mila e i 35 mila metri cubi in più al giorno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Solo a Milano, i consumi d’acqua sono passati da 750 mila a 780 mila metri cubi giornalieri, con un aumento netto del 4 per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.