ENERGIE ALTERNATIVE: Il Villaggio del Sole

Ad una latitudine più a sud di Tunisi, in una terra ricca di sapori e colori unici, con una spiaggia di sabbia finissima che si fonde con giardini fioriti, una distesa marina di acqua cristallina, vicino a splendide località del Barocco siciliano, sorge Marispica uno dei 17 villaggi della catena “I Grandi Viaggi” (IGV). Il villaggio offre oltre 826 posti letto con un’ampia gamma di servizi, si estende su una superficie totale di circa 50.000 metri quadrati, ricade nel territorio di Ispica e si affaccia sul litorale di Santa Maria del Focallo. La spiaggia del Focallo dall’arabo “foce di allah“ è caratterizzata da ampie dune con vegetazione mediterranea che la rendono particolarmente gradevole ed apprezzata, infatti da ben sette anni consecutivi ha ottenuto il riconoscimento “Bandiera Blu” da FEE – Legambiente.

Numerosissimi i servizi offerti a misura di famiglia per una vacanza all’insegna del divertimento e della comodità: ristoranti, bar, anfiteatro, piscine d’acqua dolce (di cui una di 21 per 37 metri con una profondità che va da 1,20 a 1,90 metri), ponte che congiunge con la spiaggia (in futuro è prevista la realizzazione di un ascensore), palestra, bazar, fotografo, galleria d’arte, ufficio escursioni, nursey, ambulatorio medico e pediatrico, noleggio auto e scooter, massaggi e trattamenti estetici, tennis, pallavolo, calcetto, bocce, tiro con l’arco, ping-pong, scuola di vela, animazione ecc.

Tutte le camere sono dotate di aria condizionata/riscaldamento con pompe di calore, l ‘acqua dei servizi è batteriologicamente pura, ma non potabile, alcuni cottages sono stati adeguati per l’utilizzo dei disabili.

Villaggio all’avanguardia nel panorama italiano dotato di una serie di tecnologie avanzate e comportamenti eco-compatibili volti a ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente circostante. Condotta fognaria autorizzata che recupera l’acqua di scarico, pozzo artesiano per l’approvvigionamento irriguo e sanitario, acqua potabile tramite l’acquedotto comunale e in caso di emergenza mediante un impianto di trattamento acqua ad osmosi inversa, cabina Enel di trasformazione dedicata e gruppo elettrogeno da 360 KW. Il club da numerosi anni svolge, anche, attività di raccolta differenziata producendo circa 100.000 kg/litri ogni quattro mesi di stagione estiva, ma la vera ciliegina sulla torta è l’impianto fotovoltaico.

L’idea è venuta al direttore Giorgio E. Pini, che dopo un’attenta analisi, l’ha inserita (insieme all’ammodernamento di 56 cottages) negli interventi del primo anno del piano di ristrutturazione triennale del villaggio per rafforzare quel connubio turismo-rispetto della natura da un lato e abbattere i costi della bolletta energetica dall’altro.

La giornata mondiale dell’ambiente ONU, 5 giugno 2008, ha visto l’inaugurazione di Marispica, primo vilaggio fotovoltaico d’Italia (almeno della catena IGV) e la conseguente nascita della partnership tra Isofoton (azienda leader nello sviluppo di soluzioni solari tecnologiche) e la catena turistica I Grandi Viaggi. L’evento battezzato da un acquazzone passeggero che si è pian piano diradato lasciando il posto ad avvolgenti e leggeri raggi solari proprio nel momento del taglio del nastro da parte del sindaco di Ispica Piero Rustico. L’amministrazione comunale ispicese, non poteva mancare all’avvenimento, sensibile alle problematiche ambientali è stata, infatti, una delle prime in Italia ha scegliere la strada del risparmio energetico e dell’energia pulita, installando tre impianti fotovoltaici di 20 KW ciascuno, su una Scuola Materna, una Elementare e sull’edificio della Protezione Civile, siti particolarmente adatti a veicolare una maggiore attenzione alle energie alternative. Presenti, oltre all’ideatore Giorgio E. Pini, Gianluca Bertolino e Stefania Vurchio rispettivamente direttore commerciale e responsabile comunicazione Isofoton Italia.

L’impianto di Marispica ha una potenza totale di 48,67 KW, occupa una superficie di circa 400 metri quadrati, è composto da 314 moduli fotovoltaici di silicio monocristallino ad alta efficienza (isofoton IS-155/12) e da 8 inverter della Sunny Mini Central 6000A (SMA) collegati ad un quadro di parallelo bassa tensione contenente i dispositivi per la protezione della linea.

I moduli sono stati posizionati su una tettoia sovrapposta ad uno dei capannoni di servizio, nel retro del villaggio, tramite una tecno-struttura in lamiera zincata con supporti in acciaio, progettata in loco e realizzata da un’azienda di Rosolini, che ha permesso la completa integrazione dei moduli creando una pergola fotovoltaica. L’orientamento è completamente a sud con un’inclinazione di 29° (ottimale). L’istallazione è stata affidata a “Il Led” azienda ragusana di Giovanni Pugliesi con il coordinamento dell’agenzia locale di Isofoton “Rei” di Giuseppe Tomarchio, avente l’esclusiva su tutta la Sicilia. L’investimento è costato 328.000 euro, considerando che rientra nel programma di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili “Conto Energia” approvato nel nostro paese nel 2007 che da diritto ad un contributo per 20 anni dalla messa in funzione dell’impianto e considerando che consentirà un risparmio annuo in bolletta di circa 45.000 € pari ad un terzo dell’energia annua consumata dal villaggio, l’impianto verrà completamente ripagato in meno di 7 anni.

L’iniziativa costituisce un’ulteriore tassello in linea con le direttive del Protocollo di Kyoto, il trattato internazionale sottoscritto nel 1997 da più di 160 paesi che prevede l’obbligo di operare una riduzione delle emissioni di elementi inquinanti in una misura non inferiore al 5,2% rispetto alle emissioni registrate nel 1990 – considerato come anno base – nel periodo 2008-2012.

L’energia elettrica prodotta dall’impianto ed immessa in rete, infatti, consentirà di evitare emissioni di CO2 pari a 54.100 Kg all’anno, ovvero ben circa 1.300 tonnellate, considerando l’intero ciclo di vita di 25 anni dell’impianto. Le tonnellate di CO2 risparmiate corrispondono a circa 10 ettari di rimboscamento annuale, sennonché a 18,4 tonnellate di petrolio risparmiate sempre in un anno.

La spagnola Isofotón, con la sua vocazione internazionale, è presente in più di 60 paesi e conta 9 filiali, di cui una in Italia, con un’esportazione totale del 40% della produzione nell’anno 2007. Pioniera nella Ricerca e Sviluppo in materia di Energia Solare, opera nel settore da 27 anni.

Lo sviluppo tecnologico è uno dei pilastri strategici dell’operato di Isofotón nel mondo. Nel 2007 ha investito 18 milioni di Euro. Ciò ha permesso alla società di approfondire e sviluppare gli studi per il miglioramento continuo dell’efficienza delle celle e di essere pioniera nella tecnologia a concentrazione (che permette, tramite l’utilizzo di sistemi ottici di concentrare l’energia solare mille volte in un punto e quindi ridurre l’impiego di materiali semiconduttori).

L’impegno Sociale e Ambientale è conseguenza naturale del suo business e forma parte della filosofia della società e dei segnali di identità. La Fondazione Energia Solidaria, creata e formata da impiegati volontari di Isofotón, realizza progetti con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei più bisognosi. Attraverso l’Elettrificazione Rurale si facilita l’accesso all’elettricità e acqua potabile a case, scuole, centri sanitari, etc. Sono stati realizzati progetti in Repubblica Domenicana, Ecuador e Marocco.

Isofotón Italia è nata con l’obiettivo di espandere l’attività di vendita di Isofoton S.A. nel nostroPaese, operando dapprima come filiale esclusivamente commerciale e successivamente, nel corso

degli ultimi due anni, come ufficio commerciale-progettuale, includendo la fornitura di impianti chiavi in mano. Dal 2003 ad oggi la struttura della filiale è diventata sempre più complessa e completa, per fronteggiare l’incremento del mercato fotovoltaico e termico in Italia.

La qualità dei prodotti e servizi offerti da Isofotón Italia trova riscontro nel rispetto delle

certificazioni ISO 14001 e ISO 9001, oltre a tutte le certificazioni più rigorose di settore (in particolare per il mercato italiano certificato IEC 61215).

Ad una latitudine più a sud di Tunisi, in una terra ricca di sapori e colori unici, con una spiaggia di sabbia finissima che si fonde con giardini fioriti, una distesa marina di acqua cristallina, vicino a splendide località del Barocco siciliano, sorge Marispica uno dei 17 villaggi della catena “I Grandi Viaggi” (IGV). Il villaggio offre oltre 826 posti letto con un’ampia gamma di servizi, si estende su una superficie totale di circa 50.000 metri quadrati, ricade nel territorio di Ispica e si affaccia sul litorale di Santa Maria del Focallo. La spiaggia del Focallo dall’arabo “foce di allah“ è caratterizzata da ampie dune con vegetazione mediterranea che la rendono particolarmente gradevole ed apprezzata, infatti da ben sette anni consecutivi ha ottenuto il riconoscimento “Bandiera Blu” da FEE – Legambiente.Numerosissimi i servizi offerti a misura di famiglia per una vacanza all’insegna del divertimento e della comodità: ristoranti, bar, anfiteatro, piscine d’acqua dolce (di cui una di 21 per 37 metri con una profondità che va da 1,20 a 1,90 metri), ponte che congiunge con la spiaggia (in futuro è prevista la realizzazione di un ascensore), palestra, bazar, fotografo, galleria d’arte, ufficio escursioni, nursey, ambulatorio medico e pediatrico, noleggio auto e scooter, massaggi e trattamenti estetici, tennis, pallavolo, calcetto, bocce, tiro con l’arco, ping-pong, scuola di vela, animazione ecc.

Tutte le camere sono dotate di aria condizionata/riscaldamento con pompe di calore, l ‘acqua dei servizi è batteriologicamente pura, ma non potabile, alcuni cottages sono stati adeguati per l’utilizzo dei disabili.Villaggio all’avanguardia nel panorama italiano dotato di una serie di tecnologie avanzate e comportamenti eco-compatibili volti a ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente circostante. Condotta fognaria autorizzata che recupera l’acqua di scarico, pozzo artesiano per l’approvvigionamento irriguo e sanitario, acqua potabile tramite l’acquedotto comunale e in caso di emergenza mediante un impianto di trattamento acqua ad osmosi inversa, cabina Enel di trasformazione dedicata e gruppo elettrogeno da 360 KW. Il club da numerosi anni svolge, anche, attività di raccolta differenziata producendo circa 100.000 kg/litri ogni quattro mesi di stagione estiva, ma la vera ciliegina sulla torta è l’impianto fotovoltaico.L’idea è venuta al direttore Giorgio E. Pini, che dopo un’attenta analisi, l’ha inserita (insieme all’ammodernamento di 56 cottages) negli interventi del primo anno del piano di ristrutturazione triennale del villaggio per rafforzare quel connubio turismo-rispetto della natura da un lato e abbattere i costi della bolletta energetica dall’altro.

La giornata mondiale dell’ambiente ONU, 5 giugno 2008, ha visto l’inaugurazione di Marispica, primo vilaggio fotovoltaico d’Italia (almeno della catena IGV) e la conseguente nascita della partnership tra Isofoton (azienda leader nello sviluppo di soluzioni solari tecnologiche) e la catena turistica I Grandi Viaggi. L’evento battezzato da un acquazzone passeggero che si è pian piano diradato lasciando il posto ad avvolgenti e leggeri raggi solari proprio nel momento del taglio del nastro da parte del sindaco di Ispica Piero Rustico. L’amministrazione comunale ispicese, non poteva mancare all’avvenimento, sensibile alle problematiche ambientali è stata, infatti, una delle prime in Italia ha scegliere la strada del risparmio energetico e dell’energia pulita, installando tre impianti fotovoltaici di 20 KW ciascuno, su una Scuola Materna, una Elementare e sull’edificio della Protezione Civile, siti particolarmente adatti a veicolare una maggiore attenzione alle energie alternative. Presenti, oltre all’ideatore Giorgio E. Pini, Gianluca Bertolino e Stefania Vurchio rispettivamente direttore commerciale e responsabile comunicazione Isofoton Italia.L’impianto di Marispica ha una potenza totale di 48,67 KW, occupa una superficie di circa 400 metri quadrati, è composto da 314 moduli fotovoltaici di silicio monocristallino ad alta efficienza (isofoton IS-155/12) e da 8 inverter della Sunny Mini Central 6000A (SMA) collegati ad un quadro di parallelo bassa tensione contenente i dispositivi per la protezione della linea.I moduli sono stati posizionati su una tettoia sovrapposta ad uno dei capannoni di servizio, nel retro del villaggio, tramite una tecno-struttura in lamiera zincata con supporti in acciaio, progettata in loco e realizzata da un’azienda di Rosolini, che ha permesso la completa integrazione dei moduli creando una pergola fotovoltaica. L’orientamento è completamente a sud con un’inclinazione di 29° (ottimale). L’istallazione è stata affidata a “Il Led” azienda ragusana di Giovanni Pugliesi con il coordinamento dell’agenzia locale di Isofoton “Rei” di Giuseppe Tomarchio, avente l’esclusiva su tutta la Sicilia. L’investimento è costato 328.000 euro, considerando che rientra nel programma di incentivazione per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili “Conto Energia” approvato nel nostro paese nel 2007 che da diritto ad un contributo per 20 anni dalla messa in funzione dell’impianto e considerando che consentirà un risparmio annuo in bolletta di circa 45.000 € pari ad un terzo dell’energia annua consumata dal villaggio, l’impianto verrà completamente ripagato in meno di 7 anni.L’iniziativa costituisce un’ulteriore tassello in linea con le direttive del Protocollo di Kyoto, il trattato internazionale sottoscritto nel 1997 da più di 160 paesi che prevede l’obbligo di operare una riduzione delle emissioni di elementi inquinanti in una misura non inferiore al 5,2% rispetto alle emissioni registrate nel 1990 – considerato come anno base – nel periodo 2008-2012.L’energia elettrica prodotta dall’impianto ed immessa in rete, infatti, consentirà di evitare emissioni di CO2 pari a 54.100 Kg all’anno, ovvero ben circa 1.300 tonnellate, considerando l’intero ciclo di vita di 25 anni dell’impianto. Le tonnellate di CO2 risparmiate corrispondono a circa 10 ettari di rimboscamento annuale, sennonché a 18,4 tonnellate di petrolio risparmiate sempre in un anno.La spagnola Isofotón, con la sua vocazione internazionale, è presente in più di 60 paesi e conta 9 filiali, di cui una in Italia, con un’esportazione totale del 40% della produzione nell’anno 2007. Pioniera nella Ricerca e Sviluppo in materia di Energia Solare, opera nel settore da 27 anni.Lo sviluppo tecnologico è uno dei pilastri strategici dell’operato di Isofotón nel mondo. Nel 2007 ha investito 18 milioni di Euro. Ciò ha permesso alla società di approfondire e sviluppare gli studi per il miglioramento continuo dell’efficienza delle celle e di essere pioniera nella tecnologia a concentrazione (che permette, tramite l’utilizzo di sistemi ottici di concentrare l’energia solare mille volte in un punto e quindi ridurre l’impiego di materiali semiconduttori).L’impegno Sociale e Ambientale è conseguenza naturale del suo business e forma parte della filosofia della società e dei segnali di identità. La Fondazione Energia Solidaria, creata e formata da impiegati volontari di Isofotón, realizza progetti con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei più bisognosi. Attraverso l’Elettrificazione Rurale si facilita l’accesso all’elettricità e acqua potabile a case, scuole, centri sanitari, etc. Sono stati realizzati progetti in Repubblica Domenicana, Ecuador e Marocco.Isofotón Italia è nata con l’obiettivo di espandere l’attività di vendita di Isofoton S.A. nel nostroPaese, operando dapprima come filiale esclusivamente commerciale e successivamente, nel corsodegli ultimi due anni, come ufficio commerciale-progettuale, includendo la fornitura di impianti chiavi in mano. Dal 2003 ad oggi la struttura della filiale è diventata sempre più complessa e completa, per fronteggiare l’incremento del mercato fotovoltaico e termico in Italia.La qualità dei prodotti e servizi offerti da Isofotón Italia trova riscontro nel rispetto dellecertificazioni ISO 14001 e ISO 9001, oltre a tutte le certificazioni più rigorose di settore (in particolare per il mercato italiano certificato IEC 61215).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.