Dopo 70 anni cade il monopolio sul grano canadese

Novità per i future. La ex borsa merci di Winnipeg (ICE Futures Canada, controllata dalla holding Intercontinental Exchange, partner della Borsa di New York) avvierà la quotazione di contratti a termine per le operazioni di compravendita di frumento duro, frumento tenero e orzo. “La fine del monopolio del CWB sul mercato del grano duro canadese avrà effetti anche  sulle importazioni in Italia,  favorendo la trasparenza delle quotazioni anche in Europa, in attesa di un’iniziativa analoga nel nostro Paese, come da tempo annunciato da Borsa Italiana”. Questo il commento di Confagricoltura alla notizia che, dopo 70 anni,  con l’approvazione di una legge federale canadese, è finito il monopolio del Canadian Wheat Board (CWB) e dal 1° agosto 2012 il frumento duro, il tenero e l’orzo potranno essere liberamente contrattati da qualsiasi operatore canadese ed estero.

I nuovi future del grano duro canadese quoteranno il Canadian Western Amber Durum – categoria 1, ovvero la massima qualità oltre-Atlantico. Il prezzo sarà in dollari canadesi (circa 1,34 CA$ per un euro al cambio corrente) e il lotto minimo contrattabile sarà di 100 tonnellate.

Confagricoltura ricorda che il Canada è al secondo posto come produttore mondiale di grano duro dopo l’Unione Europea, dove il 50% della produzione si realizza in Italia. Il Canada è comunque il maggiore esportatore di grano duro, coprendo in media il 50% delle esportazioni mondiali. In media, l’ 80% del grano duro di produzione canadese è esportato. I principali importatori sono l’Italia e i paesi del Nord Africa (Algeria, Tunisia, Marocco).

Fonte: Confagricoltura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.