Domani l’impatto sulla Terra del satellite Uars


22 Settembre 2011. Sulla base dei piu’ recenti aggiornamenti della Nasa non c’e’ al momento alcuna certezza sull’area sulla quale avverra’ l’impatto con l’atmosfera del satellite Uars. L’impatto e’ atteso nella serata di domani, ma non e’ ancora possibile stabilire con certezza l’orario.

Al momento il vecchio satellite della Nasa per lo studio dell’atmosfera si trova su un’orbita fra 190 e 205 chilometri dalla Terra e i ricercatori ritengono che solo nelle prossime ore sara’ possibile avere dati piu’ precisi.

”E’ impossibile prevedere la traiettoria” del vecchio satellite della Nasa Uars (Upper Atmosphere Research Satellite) che sta per cadere nell’atmosfera terrestre, ”non si puo’ quindi prevedere se cadra’ sull’Italia o su altri Paesi”. Lo ha detto l’astrofisico Gianluca Masi, del Planetario di Roma e responsabile del progetto Virtual Telescope

”In questo momento – ha spiegato – il satellite sta compiendo una traiettoria molto complessa, a spirale intorno alla Terra, ma e’ continuamente frenato dall’atmosfera, che gli fa spostare di continuo la direzione”. Per questa ragione, ha aggiunto, e’ impossibile prevedere la traiettoria del satellite e calcolare il punto dove avverra’ l’impatto.

Secondo l’esperto, che studia le traiettorie dei cosiddetti asteroidi killer che rischiano di incrociare l’orbita della Terra, si potra’ comprendere meglio la traiettoria quando si avvicinera’ il momento dell’impatto, previsto per domani sera, anche se non e’ ancora possibile stabilire con certezza l’orario. Domattina, ha aggiunto, forse lo scenario gia’ potra’ essere piu’ chiaro. ”Si tratta di un caso molto interessante – ha proseguito – perche’ si sta svolgendo in un arco temporale molto lungo e potra’ aiutare a comprendere come studiare le traiettorie di oggetti in casi come questo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.