Coldiretti, ottima scelta Mario Catania Ministro delle Politiche Agricole



E’ una ottima scelta, un tecnico di grande esperienza che si insedia in un momento particolare per il Paese e per il futuro dell’ agricoltura italiana, in una delicata fase del negoziato di riforma della Politica agricola comune (Pac).

E’ quanto ha affermato il presidente della Coldiretti Sergio Marini nel fare gli auguri di buon lavoro al nuovo Ministro delle Politiche Agricole Mario Catania.

Investire sul valore del Made in Italy agroalimentare e sul “Marchio Italia”, pressing sul negoziato europeo di riforma della politica agricola, garantire parità di condizioni nella concorrenza lungo la filiera agroalimentare.

Sono queste le tre priorità per l’agricoltura italiana che il Governo e il nuovo Ministro delle Politiche Agricole dovranno affrontare”, ha concluso Sergio Marini.

Nato a Roma nel 1952, il nuovo ministro delle Politiche comunitarie Mario Catania proviene proprio dal Mipaaf dove ha ricoperto il ruolo di capo Dipartimento delle politiche agricole e internazionali. Laureato in giurisprudenza, un percorso professionale votato alla pubblica amministrazione, con una lunga esperienza a Bruxelles come esperto di agricoltura nella Rappresentanza permanente italiana.

Al ministero entra ventiseienne alla Direzione del personale e quindi nel 1987. Alla Direzione della tutela economica dei prodotto agricoli. Un anno dopo vince il concorso per dirigente a soli 36 anni. Dirige vari settori tra cui quello del latte e della qualità dei prodotti.

Il nuovo ministro sembra la persona ideale per portare avanti il negoziato europeo per la nuova politica agricola comune che “vale” per l’italia – insieme allo sviluppo rurale – circa 6 miliardi di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.