Ue: arrivano le sigarette ‘anti-incendio’



Sono già in commercio in Europa da fine agosto, ma sono obbligatorie dal 17 novembre:  è questa la data annunciata dalla Commissione europea per l’introduzione, da parte dei produttori di tabacco, delle bionde che si spengono da sole se lasciate incustodite.

Le sigarette lasciate accese “sono una delle cause principali di incendi fatali in Europa”, ha spiegato una portavoce dell’Esecutivo di Bruxelles. Le nuove sigarette, denominate a ‘ridotta propensione di combustione’ potranno ridurre il numero di vittime di oltre il 40%, “salvando centinaia di vite umane ogni anno”.

Dal 17 novembre, quindi, “tutte le sigarette vendute in Europa devono ottemperare a tali disposizioni – ha detto la portavoce -. Spetterà alle autorità nazionali far rispettare questa nuova misura di sicurezza antincendio”. “Non esiste una sigaretta sicura e, ovviamente, la cosa più sicura consiste nel non fumare affatto – ha commentato il commissario europeo responsabile per la Salute e i consumatori, John Dalli -.

Ma se le persone scelgono di fumare, le nuove norme che stanno per entrare in vigore faranno obbligo ai fabbricanti di sigarette di produrre soltanto sigarette con ridotta propensione alla combustione proteggendo così centinaia di cittadini dal rischio d’incendio”.

Le sigarette anti-incendio, assicurano i produttori, hanno lo stesso gusto e aspetto di quelle tradizionali e anche il costo é lo stesso, dato che le spese aggiuntive vengono assorbite dai produttori. Il meccanismo di autospegnimento viene assicurato da tre bande trasversali posizionate sotto la cartina all’inizio, nel mezzo e verso la fine della sigaretta, che la estinguono se questa non viene tirata.

Fonte: Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.