Settimana Ue rifiuti, oltre 5mila eco-azioni per ridurli



Conto alla rovescia per la terza edizione della ‘Settimana europea per la riduzione dei rifiuti’, che dal 19 al 27 novembre cerchera’ di informare il maggior numero di cittadini su semplici azioni che nella vita quotidiana possono fare la differenza.

Come? Diminuendo il peso della montagna di spazzatura generata ogni anno nell’Ue, circa mezza tonnellata in media a testa. Gli organizzatori della Settimana europea hanno visto di anno in anno crescere i partecipanti e per l’edizione 2011 sono oltre cinquemila eco-azioni quelle gia’ registrate, ma la conta andra’ avanti fino alla vigilia. Le attivita’ sono di tutti i tipi: si puo’ spiegare a scuola cos’e’ il compostaggio, per poi farlo replicare a casa, oppure organizzare un evento in un supermercato, informando i consumatori su come fare una spesa ‘intelligente’.

La campagna del 2010 ha coinvolto 24 paesi e anche quest’anno vedra’ in campo l’Italia (www.menorifiuti.org), ma non solo. Al di fuori dei confini dell’Ue hanno aderito la Repubblica Dominicana e la regione brasiliana di Minas Geiras, e singole iniziative sono arrivate dalla Turchia alla Bosnia Erzegovina.

Cinque le categorie di partecipanti: amministrazioni; associazioni e organizzazioni non governative; attivita’ commerciali e imprese; scuole. La novita’ dell’edizione del 2011 e’ l’introduzione di ‘azioni comuni’, che saranno realizzate in posti diversi in tutti Europa usando gli stessi metodi, in diversi settori, come la riduzione dei rifiuti di carta, cibo, imballaggi, ma anche riciclo, riuso e giornate di pulizia generale.

Fonte: Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.