Rodì Milici (ME) e la Fiera dell’Agroalimentare: un tuffo nel passato

Ha riscosso notevole interesse la riedizione della Fiera dell’Agroalimentare che si è svolta nei giorni scorsi a Rodì, un piccolo borgo del Comune di Rodì Milici, nel messinese.

E’ stata riproposta dopo quarant’anni , pochi giorni prima della festa di San Filippo (12 maggio). Si trattava di un evento molto importante perché consentiva agli abitanti di Rodì di mettere in vendita i propri prodotti artigianali e soprattutto il bestiame che in passato rappresentava una vera e propria fonte di guadagno per i cittadini rodiesi. La cittadina era infatti rinomata per gli allevamenti e il commercio di bestiame. Rappresentava dunque di un’importante occasione di visibilità per le micro-aziende del territorio.

L’Associazione turistica Pro loco Longane ha dunque deciso di riproporla per far rivivere le memorie storico-culturali del passato, cercando di rimanere il più possibile fedeli alla tradizione. Lo scenario sono state le stradine interne al paese, luoghi dell’economia locale del passato. Si è trattato dunque di un tributo a questa piccola realtà di paese che fino a qualche decennio fa ha rappresentato un’importante centro di scambio. I visitatori sono stati tanti e hanno certamente apprezzato questo viaggio indietro nel tempo anche se, a nostro avviso, molto rimane ancora molto da fare come creare una sinergia di lungo periodo fra tutte le Associazioni del territorio, i commercianti che vi hanno preso parte e l’Amministrazione Comunale per far si che quest’ esperienza possa ripetersi il prossimo anno; infine, da non sottovalutare, l’incremento di spazi espositivi dedicati ai prodotti dell’enogastronomia locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.