Jetman sorvola il monte Fuji

Lo svizzero Yves Rossy, noto come ‘Jetman’, ha completato un volo in prossimità del monte Fuji in Giappone, indossando la speciale tuta in carbonio e kevlar fornita di 4 motori, portando a termine in questo modo il suo primo volo in Asia.

Il volo è stato organizzato in occasione della designazione del Monte Fuji come patrimonio mondiale dell’umanità.

Rossy è in grado di volare a una velocità di più di 300 chilometri all’ora grazie alla sua tuta jet, a un massimo di 3600 metri di quota e percorrendo fino a 15 chilometri di distanza.

Dal 2004 l’atleta 54enne appassionato di sport estremi si è lanciato in volo sopra la Manica , le Alpi svizzere e il Grand Canyon, sempre a solo con la sua tuta alare. Il messaggio che l’atleta vuole portare nel mondo consiste nell’inseguire sempre i propri sogni, anche quando sembrano impossibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.