Cartoline spaziali della Sicilia di Luca Parmitano

etnaNostalgia canaglia per l’astronauta italiano Luca Parmitano, che pubblica su Twitter delle splendide cartoline della sua amata Sicilia vista dalla Stazione Spaziale Internazionale (Iss), accompagnandole con malinconici messaggi in pieno stile ‘Amarcord’.

Il viaggio nella sua terra d’origine non poteva che cominciare con l’Etna, un ”gigante visibile a occhio nudo” anche da oltre 400 chilometri di altezza. ”Impossibile descrivere cosa un siciliano provi per l’Etna”, twitta Parmitano ai suoi 53.000 follower da tutto il mondo. La visita guidata continua poi con un passaggio su Catania (”la mia città”), per proseguire poi con tanto mare.

Ecco dunque le immagini dello stretto di Messina (”per molti anni, attraversarlo significava essere a casa”), e ”l’inconfondibile silhouette di Milazzo. Nel ’90 ero qui durante i Campionati del mondo!”, spiega l’astronauta. Si continua quindi con l’incontro tra due mari nella punta sud orientale della Sicilia, e il golfo di Palermo insieme alle Egadi viste arrivando dall’Africa.

Tweet dopo tweet la visuale si sposta verso Nord, e lo sguardo di Parmitano continua a seguire le coste italiane. A chiudere la carrellata di immagini, uno scatto della costa tra Ostia e Pratica di Mare, con la sabbia trascinata via dalla corrente, e l’isola d’Elba.

Fonte: ANSA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.