Caraffe filtranti, interviene ministro salute

Arrivano norme stringenti contro il Far west delle caraffe filtranti, utilizzate per “migliorare”  l’acqua di rubinetto.

Nella la durissima relazione tecnica del ministero della Salute che accompagna il decreto sulle «apparecchiature per il trattamento dell’acqua destinata al consumo», firmata dal ministro Balduzzi si legge:  Capaci di eliminare «le caratteristiche di potabilità». Vendute senza controllo e sulla base di vecchie disposizioni «inadeguate per la salvaguardia della salute». 

Il provvedimento riguarda anche gli impianti fissi per il lavello di case private e ristoranti.

Gli uni e gli altri dovranno rispondere a nuovi requisiti di sicurezza dei materiali ed essere accompagnati da dettagliate istruzioni d’uso.

Non solo, i produttori hanno l’obbligo di informare correttamente i cittadini per consentire «scelte di acquisto consapevoli». Le aziende hanno sei mesi per cambiare.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.