Allerta tsunami in Indonesia, India, Sri Lanka e Thailandia

Allerta tsunami in Indonesia, India, Sri Lanka e Thailandia dopo il potente terremoto che ha colpito la zona di Aceh, al largo della costa occidentale dell’Isola di Sumatra in Indonesia, la stessa interessata dal devastante tsunami del 2004 1.

Il sisma è stato di magnitudo 8,6 della scala Richter: l’intensità è stata rivista dopo una stima iniziale di 8,9.

Secondo il Us Geological Survey l’epicentro del terremoto è stato a 435 chilometri a sud-ovest di Banda Aceh, capitale della provincia, ad una profondità di 22,9 km. Il sisma è stato avvertito fino a Singapore, Thailandia e India.

La Farnesina attraverso l’unità di crisi sta verificando la presenza di italiani nelle zone interessate.

Sulla base della lettura dei sensori del livello del mare, “lo tsunami si è generato e può essere distruttivo lungo alcune coste”. Lo afferma Nedio Zitellini, del Cnr-Ismat, citando i dati del Pacific Tsunami warning center del Noaa.

Sulla base dei dati, afferma Zitellini, “il pericolo continua per tutte le coste dell’area dell’Oceano indiano”. Per queste aree, prosegue l’esperto sempre riferendosi alla segnalazione lanciata dal Pacific tsunami warning center, “passate 2 ore dal momento in cui è previsto l’arrivo dell’onda di tsunami, le autorità locali possono considerare finito il pericolo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.