Vinitaly presentata la nuova edizione

vivitalyTornerà, dal 6 al 9 aprile, l’appuntamento con Vinitaly, giunto ormai alla 48esima edizione. A presentare, a Roma, la tradizionale manifestazione veronese il ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina, secondo cui “Vinitaly è la massima espressione dell’eccellenza vitivinicola italiana e per questo non ho dubbi che sara’ protagonista durante i sei mesi dell’Expo a Milano.

Presto vedremo svilupparsi il potenziale cui abbiamo lavorato insieme finora. Nei prossimi giorni il ministero fara’ dei passi avanti con Expo in questo senso”. Fra le parole chiave di questa edizione di uno dei piu’ importanti saloni internazionali dedicato a vini e distillati, c’e’ “l’internazionalizzazione”, con buyer in arrivo da oltre 120 nazioni. “In questo quadro, Vinitaly e’ sempre piu’ strategico – ha spiegato il presidente di Veronafiere, Ettore Riello – per la sua capacita’ di valorizzare una parte cosi’ importante dell’eccellenza agroalimentare italiana.

Il continuo lavoro di sviluppo della rassegna, l’interpretazione degli scenari di mercato e un’esperienza di oltre cento anni nel campo fieristico, ci hanno permesso di superare per la prima volta i 100mila metri quadrati espositivi netti, con il sold out gia’ da parecchi mesi”.

Tra le maggiori novita’ di quest’anno, due sono proprio dedicate al focus sull’estero. La presenza degli espositori stranieri per la prima volta e’ stata resa organica, all’interno di un unico padiglione che prende il nome di Vininternational – International Wine Production. “Uno dei punti di forza di Vinitaly – ha dichiarato il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani – e’ da sempre quello di proporre un percorso di andata e ritorno.

Grazie alla rete di Vinitaly International, infatti, accompagniamo le imprese italiane negli Usa, in Russia e in Cina, favorendo al contempo l’arrivo di quelle estere all’appuntamento di Vinitaly a Verona, che genera un indotto di oltre 300 milioni di euro sul territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.