Mobilitazione “Agrinsieme” contro tassazione terreni agricoli

agrinsiemeCatania. Mobilitazione unitaria degli agricoltori, indetta da Agrinsieme, davanti alla Prefettura di Catania Lunedi 23 febbraio alle ore 10.00. Obiettivo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare, il mondo politico ed Istituzionale affinché si proceda ognuno con il proprio ruolo, a sollecitare il Governo Nazionale ad abolire e a rivedere i criteri di definizione dell’odiosa tassazione sui terreni agricoli introdotta in ultimo con il D.L. 4/2015 E’ diffusa in tutte le piazze del Paese una mobilitazione degli agricoltori e delle Organizzazioni Professionali di Agrinsieme, cosi come sono numerose le prese di posizione dei Consigli Comunali, puntualmente convocati per rappresentare la difficile situazione che vive il territorio e le comunità.

“Riteniamo necessario”, scrive Agrinsieme in una nota a firma dei presidenti provinciali di CIA, Giuseppe Di Silvestro; Confagricoltura, Giovanni Selvaggi; Lega della Cooperative, Giuseppe Giansiracusa; Confcooperative, Gaetano Mancini; AGCI, Silvana Strano;, “mantenere un forte  e condiviso processo unitario, sulle iniziative e sulle proposte, per segnalare che l’inasprimento fiscale deciso dal Governo per il comparto agricolo già provato dalla dura crisi è assurdo, ingiusto ed improponibile.

Una stangata senza precedenti per l’agricoltura già penalizzata dai costi crescenti, dalla burocrazia, dall’aggravio dei trasporti, dall’importazione sleale dei prodotti dall’estero, dalle accise sul carburante agricolo e dalla riduzione delle assegnazioni, dalla minore produzione nel settore Agrumicolo, Olivicolo e Vitivinicolo, dalle continue avversità atmosferiche dalla situazione pesante che vivono le aziende zootecniche.

Inaudito il calcolo effettuato su rendite catastali aumentate a dismisura rispetto al valore reale delle proprietà. Bisogna salvare  le aziende agricole dalla chiusura ed evitare l’impoverimento del territori difendendo gli Enti Locali dal collasso economico.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.