Miele, arma efficace contro resistenza antibiotici

miele

“La proprietà principale del miele risiede nella capacità di combattere le infezioni a tutti i livelli, impedendo ai batteri di sviluppare resistenza – spiega Susan Meschwitz, che ha svolto la ricerca per conto della Salve Regina University di Newport USA.

Per farlo si serve di diverse armi, tra le quali il perossido di idrogeno, l’acidità, l’effetto osmotico e l’alta concentrazione di zuccheri e polifenoli, che in una azione congiunta uccidono le cellule batteriche”.

“L’effetto osmotico, che e’ il risultato dell’alta concentrazione di zuccheri, sottrae acqua alle cellule batteriche, disidratandole e cosi’ uccidendole” sottolinea.

Infine, a tutto questo va aggiunto il fatto che il miele inibisce la formazione di biofilm, o piccole comunità di batteri che provocano malattie.

“Tramite il miele si interrompe il quorum sensing, cioè il modo in cui i batteri comunicano tra loro – conclude Meschwitz – questo li indebolisce rendendoli sensibili ai comuni antibiotici”.