In India si venera mucca con cinque zampe


Dall’India arrivano le immagini di una mucca con cinque zampe, il cui arto supplementare si è sviluppato sul dorso.
Nella religione Indù i bovini sono oggetto di zoolatria, pertanto molti ritengono che la rara malformazione dell’animale oltre a portare fortuna, sia manifestazione della divinità Krishna.

Nel Mahabharata, uno dei più grandi poemi epici dell’India, si raccontano le origini di questa venerazione:

Un re di nome Vena era così malvagio che il saggi dovettero ucciderlo. Siccome era senza eredi, i saggi gli strizzarono il polso destro e nacque Prithu.

Anni dopo ci fu una grande carestia e il re Prithu armato di arco e frecce costrinse la terra a nutrire il suo popolo.

La terra prese le sembianze della vacca e lo implorò di risparmiarla, in cambio del latte con cui poteva sfamare tutto il suo popolo. E da allora la vacca si munge, ma non si uccide.