Impatto satellite Uars aggiornamenti


23 Settembre 2011. Le novità importanti emerse nel corso dell’ultimo aggiornamento del Comitato Operativo, sulla base delle indicazioni e delle valutazioni fornite dal Comitato tecnico scientifico in seguito all’ultimo bollettino emesso dall’Istituto Isti del Cnr sono:
– l’aumento all’1,5% della probabilità che uno o più frammenti del satellite possano cadere in territorio italiano
– la reinclusione della seconda traiettoria nei possibili scenari.

Pertanto, tornano ad essere due le finestre temporali d’interesse per l’Italia:

la prima tra le 21:25 e le 22:03 di oggi, 23 settembre

la seconda tra le 3:34 e le 4:12 di sabato

Più in generale, la previsione di rientro del satellite è centrata intorno alle 23:30 di oggi (ora italiana), con una finestra d’incertezza che si apre alle 19:30 del 23 settembre e si chiude alle 5:00 del 24 settembre.

Aree potenzialmente a rischio. In considerazione della nuova rivisitazione dello scenario, il territorio potenzialmente interessato dall’evento comprende le Province Autonome di Trento e Bolzano, tutte le province di Piemonte, Valle D’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia; Piacenza e Parma per l’Emilia Romagna.

Il Dipartimento della Protezione Civile, continuerà a fornire aggiornamenti sull’evolversi della situazione, anche attraverso il servizio di Contact Center al numero 800 840 840 da oggi fino alle 5 del 24 settembre.

notizie correlate:

Sonde gemelle della Nasa dirette alla Luna
Impatto Satellite attivo servizio di informazione
Durban 2011, emergenze climatiche sul tavolo Onu
Allerta neve: Veneto
Satellite Goce tra domenica e lunedì impatto con la Terra