Google, maxi investimento energia solare

fotovoltaico

Google sempre più “verde”: il colosso investe altri 300 milioni di dollari nel progetto SolarCity volto a incoraggiare l’adozione di energia solare nelle abitazioni Usa. Si tratta del maggiore investimento di sempre di Google nelle rinnovabili e del secondo nello stesso progetto (al quale aveva destinato già 280 milioni nel 2011), che ha tra l’altro come presidente Elon Musk, patron di Tesla e SpaceX.

“Le aziende stanno cominciando a rendersi conto dell’importanza dell’utilizzo di energia pulita – spiega al Washington Post Lyndon Rive, chief executive di SolarCity -.

Tradizionalmente le compagnie che finora hanno finanziato lo sviluppo del solare sono state grosse istituzioni finanziarie e abbiamo visto quanto interesse c’è anche da parte delle compagnie tech nel voler rendere ‘pulite’ le infrastrutture”.

Google nelle rinnovabili ha investito oltre un miliardo di dollari, e solo pochi giorni fa un altro colosso come Apple ha annunciato che spenderà 848 milioni di dollari su un impianto solare per fornire energia ai suoi uffici e negozi californiani, mentre all’Europa ha destinato 1,7 miliardi di euro per due data center interamente alimentati da rinnovabili.

I nuovi fondi raccolti da SolarCity (750 milioni di dollari in totale) serviranno per coprire i costi dell’installazione di sistemi solari nelle abitazioni di diversi Stati americani, per circa 25mila progetti residenziali. Per gli utenti l’installazione è gratis, a SolarCity pagheranno una sorta di canone mensile o per l’elettricità che i pannelli producono.