Fieragricola a Verona capitale europea dell’agricoltura

Fieragricola porta al centro del dibattito l’agricoltura. E lo fa da Roma, dal ministero delle Politiche agricole di via XX Settembre, dove il ministro Mario Catania – confermando la propria presenza al convegno inaugurale di Fieragricola (giovedì 2 febbraio, ore 11, Auditorium Verdi) anticipa la posizione italiana sulla riforma della Politica agricola comune. «Così come è impostata – dichiara Catania – la proposta del commissario europeo all’Agricoltura, Dacian Cioloş, non soddisfa l’Italia. Lo ribadirò al direttore generale Manuel José Silva Rodriguez, a Verona, perché l’agricoltura italiana non è tutelata, ma viene trascurata a vantaggio delle grandi estensioni».

Fieragricola (2-5 febbraio prossimi) si conferma così luogo di dibattito elevato e si appresta a festeggiare, come ricorda nella conferenza stampa di questa mattina il presidente di Veronafiere, Ettore Riello, «le 110 edizioni, nell’anno del 50° anniversario della Pac. Due storie che si intersecano, con l’obiettivo di far crescere l’agricoltura: dal 1898 a Verona, dal 1962 a livello comunitario».

Il «Viaggio al centro della terra» (così recita il claim del 2012) di Fieragricola parte dall’estero. L’internazionalizzazione, aspetto centrale della gestione globale di Veronafiere, si rafforza ulteriormente per Fieragricola. «Saranno presenti oltre 320 buyer esteri da 46 Paesi del mondo, 11 in più rispetto alla precedente edizione – afferma il direttore generale, Giovanni Mantovani -. Fieragricola, con la sua trasversalità verso tutto il mondo dell’agricoltura, si conferma anche per il 2012 un vero “International Agri-business show”».

Riello: ecco i numeri di Fieragricola. Altamente specializzata e rivolta a tutti gli operatori del comparto agricolo, grazie ad un’ampia offerta espositiva, Fieragricola ospiterà a Veronafiere, come ricorda Riello, «più di 1.300 espositori da oltre 20 Paesi, su una superficie di 126mila metri quadrati coperti e 20mila dedicati alle prove dinamiche. Senza dimenticare i 750 animali da reddito presenti nei due padiglioni dedicati alla zootecnia».

Professionalità e spettacolo. Business e divertimento, le due anime di un evento fieristico.

Cinque aree tematiche. Punti cardine di Fieragricola 2012: Agrimeccanica (dedicata alle innovazioni tecnologiche e di processo nel campo della meccanica, macchine e attrezzature agricole, con ben cinque padiglioni e 4 aree dinamiche esterne), Agriservice (servizi innovativi per lo sviluppo dell’agricoltura, compreso anche il Salone della Multifunzione, opportunità per differenziare attività e fonti di reddito), Zoosystem (tecnologie ed attrezzature per l’allevamento da reddito, prodotti per la nutrizione e la salute animale, centri di fecondazione e società per la commercializzazione del seme, strumenti ed apparecchi veterinari), Bioenergy Expo (il salone dedicato alle energie da fonti rinnovabili in agricoltura, www.bioenergyweb.it), Agripiazza (il salone dei mezzi tecnici per l’agricoltura).

Le principali novità. Fieragricola accende i riflettori sul settore primario con una importante offerta merceologica, dibattiti, incontri tecnici e scientifici, esibizioni, prove dinamiche (tutti gli aggiornamenti sul sito www.fieragricola.it).

Nell’edizione 2012, grande attenzione sarà dedicata alla Politica agricola comune, che al convegno inaugurale, come anticipato in apertura, vedrà la presenza – fra gli altri – del ministro delle Politiche agricole, Mario Catania, del presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo, Paolo De Castro, del direttore generale della Commissione europea dell’Agricoltura, José Manuel Silva Rodrìguez e dei rappresentati delle associazioni del settore.

Importante il Forum dell’agricoltura sostenibile, «che anticipa il nuovo corso ecosostenibile dell’agricoltura europea post 2013 – specifica Mantovani – La sostenibilità sarà il filo conduttore anche per la meccanizzazione, con il Salone della meccanica sostenibile». Precision farming e agricoltura conservativa saranno ulteriori strumenti di Fieragricola per contenere i costi produttivi e diminuire l’impatto ambientale.

Le nuove frontiere dell’agricoltura animeranno il Salone della Multifunzione, opportunità per l’agricoltura di diversificare l’approccio imprenditoriale. Il fenomeno è stato indagato da Nomisma, che presenterà i risultati di una ricerca commissionata da Fieragricola e L’Informatore Agrario).

A Zoosystem torna l’11ª edizione dello «European Open Holstein Show», confronto internazionale dedicato alla razza Holstein, mentre l’Associazione italiana allevatori di razza Bruna porterà sul ring le migliori bovine provenienti da tutta Italia.

Zootecnia internazionale anche sul piano scientifico, con il Workshop Interbull, dedicato alla genomica.

Opportunità di lavoro e macchine agricole animeranno il progetto di Agrilabor, sezione rivolta alle nuove professioni collegate con l’agricoltura e mirata a favorire l’incontro fra domanda e offerta di lavoro nell’area della meccanica agricola.

Il pacchetto liberalizzazioni in agricoltura. Nel corso della conferenza stampa di presentazione di Fieragricola 2012, il ministro delle Politiche agricole, Mario Catania, ha illustrato contenuto del pacchetto agroalimentare inserito all’interno del decreto sulle liberalizzazioni.