Agricoltura in montagna: in arrivo 8 mln dal PSR Veneto



Ammodernare le imprese agricole di montagna per consentire lo sviluppo del territorio.

La Regione del Veneto dà una risposta concreta, attraverso il Programma di Sviluppo Rurale, alle necessità di rinnovamento strutturale delle imprese che si trovano in aree svantaggiate di montagna.

La deliberazione n. 1680 del 18 ottobre mette a bando 8 milioni e 100mila euro aprendo i termini della misura 121 M, dedicata all’ammodernamento delle aziende per le sole aree montane.

La difficoltà delle aziende agricole nel rimanere competitive in queste zone si traduce spesso nell’abbandono dell’attività, con conseguenze molteplici: dall’impoverimento del territorio, al mancato mantenimento dei terreni con effettivi negativi sul paesaggio e sulla difesa idrogeologica.

Grazie ai fondi del PSR Veneto sarà possibile sostenere le spese per interventi di ammodernamento strutturale e dotazionale. L’obiettivo è di migliorare il sistema nel suo complesso, assicurando allo stesso tempo la sostenibilità ambientale e paesaggistica delle aree montane. Sono quattro gli ambiti d’intervento previsti dalla misura.

È possibile richiedere aiuti per interventi di miglioramento fondiario e per la costruzione o ristrutturazione di fabbricati per le attività produttive. Possono essere finanziati l’acquisto di nuovi macchinari, ma anche investimenti di tipo organizzativo-strategico, legati alla logistica, alla commercializzazione e alla tecnologia dell’informazione. Rientrano infine tra gli interventi ammessi anche l’introduzione di attrezzature ad alta efficienza tecnologica e con bassi livelli di emissioni.

Il bando prevede limiti specifici tra i quali quelli che riguardano i settori di attività, la produzione di energia da fonti rinnovabili e gli investimenti per il settore vitivinicolo. Il livello di aiuto è del 60% della spesa ammessa a contributo per i giovani agricoltori (entro i cinque anni dall’insediamento), mentre è del 50% per tutte le altre imprese agricole. L’importo massimo finanziabile è di 600mila euro ad impresa, nell’arco di cinque anni, che sale a 1 milione 200mila per le cooperative costituite da imprenditori agricoli. La scadenza per la presentazione delle domande è il 30 gennaio 2012.

Fonte: http://www.regione.veneto.it

notizie correlate:

La Carta di Matera
A rischio un miliardo di finanziamenti per l'agricoltura
Autunno senza castagne. Dimezzati raccolti
Maltempo ritorna la pioggia, mercoledì atteso nubifragio a Roma
Previsioni Meteo: come sarà l'estate - dal 25/06 all'1/07